"…RICORDATI, DOVUNQUE SEI, SE MI CERCHERAI SEMPRE E PER SEMPRE DALLA STESSA PARTE MI TROVERAI…"

Considerazioni sotto l’albero…


Aspettando il ritorno in tv di Mara, facciamo ancora qualche passo indietro…

Lo scorso dicembre, Mara ha condotto egregiamente il Concerto di Natale per RaiDue. Alla vigilia di questo evento, importante anche perchè segnava il suo ritorno alla conduzione dopo più di un anno, Sorrisi e Canzoni TV ha realizzato questa bella intervista.
[Enjoy]

“Come essere fatti fuori dalla tv e vivere lo stesso felici e contenti. Se questo fosse il titolo dell’ennesima guida socio-esistenziale, Mara Venier ne sarebbe la testimonial ideale. Mai i suoi occhi azzurri hanno brillato tanto, mai la sua risata è stata così contagiosa come oggi. E dire che la signora della domenica di Raiuno ha perso il suo salotto televisivo. L’anno e mezzo trascorso lontano dal piccolo schermo ha coinciso con un periodo della sua vita imbevuto di felicità, ritmato da continue vacanze ai Caraibi, movimentato dall’acquisto di una nuova casa a Milano e, soprattutto, vissuto attimo per attimo accanto all’uomo della sua vita, Nicola Carraro. «So che non dovrei dirlo perché magari poi me la tirano dietro. Ma la verità è che sto da dio».


Ora, complici le feste e il tradizionale concerto di Natale, si riaffaccia in tv dagli schermi di Raidue. L’evento musicale, animato dall’orchestra dell’Arena di Verona, la rende contenta, ma non ne smuove l’inedita saggezza. Accovacciata sul divano della sua casa romana, parla con la solita schiettezza, ma sfodera sconosciute capacità diplomatiche. «So che in molti pensano “Povera Venier, le hanno tolto il programma”, ma, credetemi, il mio è un bilancio strapositivo. In questo periodo mi sono occupata delle cose importanti della vita. E poi, anche grazie alla continua attenzione de “La vita in diretta” e di altri programmi in cui sono stata ospite, come quelli della mia amica Simona Ventura, non ho mai perso il contatto con il mio pubblico. La gente continua a farmi sentire il suo affetto. Non sono d’accordo con quei miei colleghi che spariscono. Credo sia giusto concedersi al pubblico. Naturalmente senza esagerare, per non trasformarsi in un’ospite di professione».
A quali colleghi si riferisce?
«Per esempio a Raffaella Carrà. Mi ha fatto molto piacere vederla da Fabio Fazio. Ma mi piacerebbe vederla più spesso in televisione».
Cosa pensa di una tv che fa a meno di lei, ma anche della Carrà, di Lorella Cuccarini, di Paolo Limiti?
«Che evidentemente la tv, ma soprattutto la Rai, vuole svecchiare il suo pubblico. Vogliono facce nuove, volti giovani».
È d’accordo?
«Si tratta di legittime scelte dei direttori di rete. Non le posso discutere. Al limite posso solo osservare che negli Stati Uniti non è così. Lì, conduttori come Larry King o David Letterman vanno avanti per 20, 30 anni. C’è un maggiore rispetto. In Italia la frase sottintesa è “beh, hai fatto il tuo tempo”».
Ma tutto questo non le dispiace?
«Se fosse accaduto 10 o 20 anni fa mi sarei sentita una sfigata, perché basavo la considerazione di me stessa sul programma che avevo in mano e sul successo che riscuoteva. A 42 anni avevo “Domenica in”, la fiction con Morandi, gli spot pubblicitari, i Telegatti, ma mi sentivo sola. Anzi, direi disperata, da un punto di vista sentimentale. Oggi non è più così. È cambiata la scala dei miei valori. Con Nicola, mio marito, ho trovato una serenità e un equilibrio che non pensavo più di potere nemmeno sognare. E poi non ho mai avuto intorno così tante persone carine come da quando non lavoro più in tv».
Che cosa ha di speciale Nicola Carraro?
«È una persona perbene, stimata da tutti quelli con cui ha lavorato in tanti anni. E poi ha un’innata capacità nel superare gli ostacoli, nel volare alto. E per me, che sono una pessimista di natura, una che tende sempre a drammatizzare, è un balsamo. Riesce a farmi ridere delle mie manie. E, soprattutto, a farmi sentire accettata per ciò che sono. In 7 anni d’amore non mi ha mai mosso un appunto, mai una critica, un tentativo malcelato di cambiarmi, come invece hanno fatto le persone del mio passato. E io non riesco più a stare senza di lui. Siamo complementari».
Concerto di Natale a parte, ci sono delle prospettive di un suo ritorno in tv?
«Ho ricevuto una proposta interessante da Raidue e un’altra da Sky, ma in entrambi i casi non me la sono sentita. Su Raiuno al momento non c’è niente di concreto. Ma con Fabrizio Del Noce ci sentiamo e sono sicura che, appena avrà tra le mani un programma adatto, me lo proporrà».
Quindi sono finiti i tempi delle tensioni?
«Io a Fabrizio voglio bene. Ci sono stati contrasti in passato, ma non dimentico che siamo amici fin da quando eravamo ragazzi. Andavamo insieme a ballare, confidavo a lui i miei problemi d’amore, ci vedevamo a New York quando lui viveva lì. Certo, quando diventi direttore le cose è normale che cambino. Ma anch’io ho sbagliato. Quella famosa lite tra Antonio Zequila e Adriano Pappalardo dovevo interromperla. Detto questo, Pappalardo non aveva colpe, Zequila se l’è cercata. A pagare più di tutti, però, sono stata io».
Che cosa vorrebbe fare in televisione?
«Mi piacerebbe un appuntamento quotidiano, magari di un’ora, dove proporre interviste a tu per tu, che poi credo siano la cosa che mi riesce meglio».
E poi resta «Domenica in», il suo grande amore…
«Già, direi una specie di ossessione. Non so perché, ma riesco a immaginarmi in tv sempre in quello spazio lì».
Che ora è condotto da Lorena Bianchetti. L’ha mai guardata?
«No. Però io vedo che manda avanti la mia idea di uno spazio tutto al femminile. Evidentemente quella era un’idea vincente».”

(Intervista di Cinzia Marongiu per Sorrisi e Canzoni TV del 19/12/2007)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...